Il tradizionale mercatino di Palazzo Parente

 Regolamento :

“Il Tradizionale  Mercatino di Palazzo Parente”:

    1 – Con il presente atto si regolamenta l’evento denominato: “il tradizionale Mercatino di Palazzo Parente”; di norma tale evento ha cadenza mensile e si svolge di domenica dalle ore 10:00 sino alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 sino alle ore 20:00, d’estate giorno di svolgimento ed orari possono cambiare.

    2 – L’evento in discorso è organizzato dalla proprietà di Palazzo Parente a mezzo di delega all’associazione Gaetano Parente – con sede in Aversa (CE), Via Gaetano Parente n°2, c.a.p. 81031 – nella persona dell’associato Stefania Perugini.

    3 – L’evento in discorso si volge nel complesso denominato Palazzo Parente, sito in Aversa (CE), via Gaetano Parente n°2 e, più precisamente, nel periodo autunno/inverno in cinque ambienti coperti e chiusi sviluppantesi a piano terra, a confine con la via Parente e nel periodo primavera/estate nel cortile interno e scoperto nonché nel giardino mediterraneo o all’italiana.

    4 – Possono proporre, per iscritto (anche a mezzo di email), all’organizzazione dell’evento – studiolegalesanti@yahoo.es o perstefania –  di poter partecipare a “il tradizionale Mercatino” i soggetti seguenti:

  1. Artigiani, creativi, hobbysti, anche sotto forma di ditta individuale o ente, il cui curriculum ed i cui lavori dimostrino, oggettivamente, qualità, serietà, competenza, bravura;
  2. Artigiani, creativi, hobbysti, anche sotto forma di ditta individuale o ente, in regola con la legge e quindi in possesso dei requisiti fiscali corrispondenti alla propria situazione operativa reale, effettiva.

    5 – L’organizzatore può e quindi è libero di accettare come non accettare (anche senza motivazione), per iscritto (anche a mezzo di email), la proposta di partecipazione, che sempre deve essere corredata esaustivamente, a lui pervenuta; può, in alternativa, prospettare al proponente richiesta, per iscritto (anche a mezzo di email), di chiarimenti e delucidazioni e rinviare la libera scelta di accettare o non accettare (anche senza motivazione) a dopo la ricezione dei chiarimenti e delle delucidazioni.

    5.1 – La proposta di ammissione o partecipazione deve contenere espressamente ed inequivocabilmente, oltre tutti i dati di identificazione del mittente (in particolare la partita iva e/o il codice fiscale), anche dichiarazione di accettazione del presente Regolamento nella sua totalità ed, in special modo, dei punti 9, 9.1, 9.2, 9.3.

    5.2 – In ogni caso all’evento possono partecipare non più di:

  1.         a) 15 espositori nel periodo autunno/inverno;
  2.          b) 25 espositori nel periodo primavera/estate.

Il raggiungimento di tali limiti massimi si ottiene secondo il criterio  dell’ordine temporale di ricezione, da parte dell’organizzatore, delle proposte di partecipazione inviategli.

    6 – Gli ammessi e, quindi, i partecipanti all’evento devono, per tempo debito, visionare, disaminare, valutare, sotto ogni profilo ed aspetto, i luoghi di svolgimento de “il tradizionale Mercatino”; l’installazione in situ con tavolino (sedia e lampada) e materiali espositivi senza nessuna precedente prospettazione, per iscritto (anche a mezzo di email), di rilievo/i, contestazione/i, eccezione/i, deduzione/i s’intende come significante inequivoca accettazione e quindi piena soddisfazione circa lo stato dei luoghi sotto ogni profilo o aspetto, incluso sicurezza, idoneità, salubrità, manutenzione; circa la idoneità all’utilizzo; circa vizi e/o difetti e/o qualità in quanto ritenuti insussistenti.

    7 – Gli ammessi e, quindi, i partecipanti all’evento devono munirsi dei seguenti elementi:

 

  • Un tavolino lungo non più di m.1,50= e profondo non più di m.1,00=;
  • Una sedia;
  • Una lampada da tavolo munita di lampadina a led, luce caldo per assicurare un basso consumo di elettricità.

 

Nel caso in cui l’ammesso o partecipante giungesse all’evento non munito di uno o due o tutti gli elementi appena elencati, l’organizzatore potrà sopperire ma nei limiti della propria disponibilità.

    8 – Gli ammessi o partecipanti dovranno agire durante l’Evento nel pieno rispetto del luogo; delle norme imperative, di qualunque fonte, vigenti; del buon costume; dell’ordine pubblico.

    8.1 – Gli ammessi o partecipanti dovranno agire durante l’Evento senza mai e per nessun motivo causare esalazioni, propagazioni, scuotimenti, rumori, chiacchiericcio ovverosia immissioni superanti la normale tollerabilità o comunque contrarie a jus; in difetto gli ammessi o partecipanti risponderanno secondo le corrispondenti norme applicabili verso l’organizzatore e/o la proprietà di Palazzo Parente e/o suo/suoi avente/i causa a qualunque titolo e/o terzi.

    8.2 –  Sui quadri appesi alle pareti degli ambienti chiusi e coperti e/o sui chiodini o gancetti che sorreggono tali quadri e/o su altri eventuali chiodini o gancetti esistenti e/o su alberi e piante e/o su parte/i degli ombrelloni non possono essere appesi e/o appoggiati e/o collocati oggetti di qualunque genere e specie, anche se inerenti a quanto esposto.

    8.3 – Le librerie, i buffet e tutti gli altri mobili esistenti non possono essere aperti che dall’organizzatore; di conseguenza non possono essere presi libri e/o altri materiali collocati nelle librerie e/o nei buffet senza il permesso dell’organizzatore; nel caso servissero oggetti come lampadine, cacciaviti, martello, scopa con raccoglitore, prolunghe, prese e simili l’ammesso o partecipante deve rivolgersi solo all’organizzatore il quale provvederà a risolvere l’insorgenza nel più breve tempo possibile.

    8.4 – Agli ammessi o partecipanti è vietato appoggiare anche momentaneamente oggetti o beni mobili di qualunque genere e specie  (ad esempio, sedie, scatoloni, materiali da esporre) e/o camminare e/o stazionare sull’erba o comunque sulle aiuole delimitate  esistenti al di sopra dei camminamenti e piazzuole in basolato.

    8.5 – Gli ammessi o partecipanti non possono mettere in funzione individualmente radio e/o altri apparecchi per l’ascolto e/o la diffusione di Musica; questo aspetto è riservato all’organizzatore.

    8.6 – Gli ammessi o partecipanti sono custodi e quindi responsabili dei materiali e delle cose di loro appartenenza; è esclusa qualunque responsabilità dell’organizzatore dell’evento.

    8.7 – I bagni devono essere utilizzati con diligenza massima, attenzione, rispetto; la sola carta igienica può essere gettata nel water mentre la carta per asciugare le mani deve essere gettata nell’apposito contenitore con coperchio, alto, in plastica.

    9 – La partecipazione all’evento può comportare la debenza di un rimborso spese verso l’organizzatore. Esponiamo esemplificativamente alcune voci di spesa che potrebbero comporre tale rimborso:

  • Spesa per utilizzo riscaldamento a mezzo di Fan Coil a gas di Città > complessivamente euro Spesa, se necessaria, per utilizzo fungo/funghi munito/i di bombola/e a gas > complessivamente euro ………………..;
  • Spesa per utilizzo corrente elettrica per illuminazione > complessivamente euro ……………….;
  • Spesa per pubblicizzazione evento mediante stampa locandine, foglietti, manifesti; collocazione locandine in negozi di fiducia; affissione manifesti; distribuzione foglietti in negozi anche non di fiducia; adesione a proposte di comunicazione di FB e/o altro mezzo di comunicazione;
  • Spesa per lo svolgimento di eventuali momenti di richiamo ed attrazione del pubblico dei visitatori come, in via esemplificativa, spettacolo di teatro, di musica live o tramite deejay, giocolieri; presenza di Babbo Natale e via discorrendo.

    9.1 – Le Spese di ogni Evento singolo saranno pubblicizzate con anticipo sulla corrispondente pagina web e FB e ciò affinché le proposte di ammissione o partecipazione siano inviate cognita causa anche in merito alle debenze dovute all’organizzatore.

    9.2 – I luoghi di svolgimento dell’Evento sono concessi gratuitamente dalla proprietà di Palazzo Parente all’organizzatore; gli ammessi o partecipanti all’evento non corrispondono alcunché all’organizzatore o alla ora detta proprietà per l’utilizzo di spazi ove esporre.

    9.3 – Le debenze a carico degli ammessi o partecipanti devono essere corrisposte all’inizio o durante l’Evento, mai dopo. Alla corresponsione fa seguito il rilascio di ricevuta di pagamento da parte dell’organizzatore dell’Evento.

    10 – Dopo l’accettazione della proposta di partecipazione da parte dell’organizzatore, l’ammesso o partecipante può recedere solo giusta causa; in assenza della giusta causa non sarà restituito dall’organizzatore   il rimborso spese corrisposto.

    11 – L’evento non ha fini di lucro o di profitto.